Imbiancare Casa Tutorial

Vuoi Imbiancare Casa? Segui al nostro Tutorial per stendere la pittura su pareti e soffitto in poche semplici mosse!

L’importante è organizzarsi: una regola universale che vale anche in questo caso, per ottimizzare i tempi e non fare errori. Come in una ricetta di cucina, è bene procurarsi in anticipo ciò che serve allo scopo, pianificare il periodo in cui dedicarsi all’incombenza e… rimboccarsi le maniche, seguendo i nostri consigli: si comincia!



L’importante è organizzarsi: una regola universale che vale anche in questo caso, per ottimizzare i tempi e non fare errori. Come in una ricetta di cucina, è bene procurarsi in anticipo ciò che serve allo scopo, pianificare il periodo in cui dedicarsi all’incombenza e… rimboccarsi le maniche, seguendo i nostri consigli:

Prendi le misure

Per Imbiancare Casa, la prima cosa da fare è misurare le pareti delle stanze e di tutti i muri che vuoi Imbiancare, facendo attenzione in particolare ad altezza e larghezza delle pareti, lunghezza e larghezza del pavimento in corrispondenza del soffitto. In questo modo potrai calcolare i metri quadrati da Imbiancare e sapere esattamente la dose di vernice necessaria.
Moltiplica tutto almeno per il doppio per assicurare un minimo di due mani di pittura, soprattutto se devi coprire un colore scuro.
Non dimenticarti di sottrarre la superficie di porte e finestre!

Gita al colorificio

In un negozio, in un centro commerciale specializzato in bricolage o anche online procurati gli “ingredienti” che ti serviranno: scotch di carta, teli di cellophane, carta vetrata di grana media, un barattolino di stucco, una spatola, un  pennello tondo, una pennellessa dritta o un rullo con apposita vaschetta e griglia, un manico di prolunga. A casa, preparate giornali o cartoni, una scala, una scopa e degli stracci.

Sposta i mobili 

Trova un'area in cui riporre gli arredi, gli elettrodomestici e gli altri effetti personali finché non avrai organizzato il lavoro. Se hai problemi di spazio, ti basta allontanare tali oggetti dalla parete che stai per Imbiancare. Ricorda di coprire tutto il resto con un telo o dei fogli di plastica come protezione dagli schizzi.
È quasi impossibile togliere la vernice dalla tappezzeria, dovresti quindi coprire i mobili anche se pensi che si trovino a una distanza di sicurezza dal muro.
Togli la spina a tutti i dispositivi elettronici e riponili in un luogo in cui non possano subire danni.

Proteggi le superfici adiacenti con del nastro adesivo di carta. 

Puoi applicarlo sul bordo del battiscopa, sulla modanatura superiore e attorno allo stipite delle porte. Si rivela molto utile anche per riparare dagli schizzi di colore quegli elementi che non sei riuscito a smontare, come l'interruttore per ridurre l'intensità delle luci. Fai attenzione ad allineare il nastro in maniera precisa, altrimenti otterrai un risultato incerto.
Puoi acquistare questo nastro adesivo presso qualsiasi centro per il bricolage, nei supermercati e nelle cartolerie.
Prendine alcuni di diverse larghezze per avere una maggiore flessibilità durante la fase di copertura e garantire maggiore protezione alle parti che potrebbero sporcarsi accidentalmente.

Prepari le pareti 

Se ci sono vecchi buchi di chiodi o crepe superficiali nell’intonaco, prima di Imbiancare casa dovrai livellare la superficie delle pareti.
Per stendere il colore più velocemente e in modo omogeneo, ti consigliamo di riparare le imperfezioni del muro per ottenere una parete liscia sulla quale far scorrere il pennello facilmente. Togli i chiodi dai muri, riempili con stucco o malta (prendine una piccola quantità, riempi il foro e poi, con una spatola, livella bene) e lascia essiccare.
Se il tuo muro è soggetto a muffa, questo è il momento giusto per eliminarla. Applica l’apposita soluzione e ripulisci la superficie per renderla pronta alla nuova imbiancatura.

Tinteggi le pareti 

Diluite la pittura seguendo le istruzioni scritte sul barattolo, ma non precipitati subito ad Imbiancare il soggiorno. Cominci più modestamente dallo sgabuzzino o dal bagno di servizio, tanto per fare un po’ di pratica. Cominci sempre dal soffitto, usando la pennellessa o il rullo per le superfici estese - ricordate di strizzarlo bene nell’apposita griglia per non fare la doccia di vernice - e il pennello per le parti che richiedono maggior precisione, ad esempio profili e angoli.

La seconda mano 

La fretta è cattiva consigliera, dunque aspetti diligentemente che la prima mano sia asciutta -  se sei in dubbio, segui sempre le istruzioni riportate sul barattolo - e date la seconda, stendendola perpendicolarmente alla prima. Possono essere necessarie più mani di pittura, ad esempio se dipingi i muri di un colore diverso da quello precedente.

Lascia che la vernice si stabilizzi per tutta la notte 

Dai un'ultima occhiata per verificare che non ci siano piccole imperfezioni, grumi di colore, gocce o altri difetti prima di porre termine al lavoro. Sappi che per lo strato finale potrebbero essere necessari dei tempi di asciugatura doppi rispetto a quelli dell'aggrappante.
Nel frattempo, resisti alla tentazione di toccare la superficie per evitare macchie accidentali.
In genere, una parete interna ha bisogno di 24-48 ore prima che la vernice si stabilizzi completamente.
Non dimenticare di togliere il nastro adesivo di carta quando sei soddisfatto del lavoro.

Commenti