Colori Pareti

Oltre ai Colori Pareti di casa è molto importante pensare anche agli accostamenti tra gli eventuali colori diversi. La tendenza di differenziare Colori Pareti è certamente positiva sia da un punto di vista estetico che funzionale. In ogni caso bisogna stare attenti a non esagerare e soprattutto bisogna tenere conto delle caratteristiche del locale da pitturare.

Infatti il colore, se ben utilizzato, è in grado di correggere le relazioni tra le superfici dando la suggestione di ampliare una stanza piccola, o di abbassare un soffitto alto, o ancora di accorciare un corridoio troppo lungo e così via: il tutto naturalmente con l’aiuto della luce.





Normalmente una distinzione che si utilizza per la classificazione dei colori è quella che li divide in caldi (rosso, giallo, arancione, ecc.), freddi (blu, viola, azzurro, ecc.) e neutri (bianco, nero e grigio). Tenete conto che questa è una generalizzazione e quindi occorre valutare sempre il colore anche nella sua tonalità per stabilire con esattezza la categoria di appartenenza, per esempio: il giallo limone e il rosso scuro tendente al viola devono essere considerati colori freddi e non caldi. Inoltre si deve anche tenere conto del tipo di superficie (ogni materiale ha una sua specifica capacità di assorbimento della pittura) e della sua ampiezza, per stabilire esattamente la resa del colore.

Per migliorare le proporzioni di un locale si deve tenere conto che i colori chiari e tenui creano l’effetto di allontanamento mentre quelli più scuri e vivaci, al contrario avvicinano. Quindi, per esempio in un corridoio lungo e stretto è bene che le pareti lunghe siano chiare. Quando il soffitto risulta essere molto alto si può dare la sensazione di abbassarlo pitturandolo con un colore scuro (evitando il nero) e creando sulla parte alta delle pareti una cornice dello stesso colore del soffitto. Il contrario si deve evidentemente fare se il soffitto fosse troppo basso. Inoltre per dare la sensazione di maggiore altezza del soffitto si possono anche creare dei motivi decorativi verticali sulle pareti.

Naturalmente nella percezione delle dimensioni di un locale un ruolo importante è giocato anche dal pavimento. E di questo dobbiamo tenere conto: un pavimento chiaro appare sempre più ampio dello stesso pavimento di colore scuro; in compenso quest’ultimo fa risaltare molto di più le pareti soprattutto se trattate con colori vivaci. Normalmente si suggerisce di affiancare ad un pavimento dal colore freddo, pareti con colori caldi e viceversa.

Un ultimo suggerimento prima di concludere: cercate di evitare accostamenti tra colori forti e diversi perché la continua ed inevitabile contrazione e dilatamento della pupilla può portare ad un affaticamento anche significativo dell’occhio.

Come scegliere Colori Pareti in base di Cromoterapia

La cromoterapia è la medicina alternativa si basa sulle reazioni che i colori possono causare nell’organismo, sia positive che negative, teorizza un collegamento molto importante tra le varie nuance e le emozioni che queste sono in grado di suscitare. La scelta dei Colori Pareti dunque deve tenere conto anche di questo, se si desidera ottenere non solo un ambiente armonico, ma anche portatore di benessere.

Quando si decide di dipingere le pareti di casa è possibile ispirarsi anche alla cromoterapia.


  • Il bianco è il colore della purezza e viene utilizzato da per tutto. Il bianco è tra i colori per la concentrazione più efficaci.
  • Il colore verde rappresenta il colore della natura e del nostro habitat, quindi della sicurezza e della calma. II verde stimola il rilassamento e ha effetto calmante. Verde è il colore del benessere e dell’equilibrio, capace di infondere serenità.
  • Il colore blu ha il potere di accrescere l’attenzione delle persone e proprio per questo motivo viene scelto per dipingere le pareti di casa, soprattutto per chi abitualmente svolge lavori in cui il livello di concentrazione richiesto è particolarmente elevato. Anche tra i migliori Colori Pareti della camera da letto c’è il blu, che rappresenta la calma, la tranquillità e la riflessione. Il blu concilia il sonno ed è proprio utilizzato nella cromoterapia per abbassare la frequenza cardiaca. È stato confermato anche da alcuni studi che il blu rappresenta il colore ideale per coadiuvare il sonno;
  • Il giallo rievoca un senso di luminosità, è un ottimo stimolante delle funzioni intellettive. Il giallo è un colore energico, vivacizza gli ambienti e funge da anti depressivo, ma non è indicato per stimolare un buon riposo. Al contrario però rientra tra i migliori Colori Pareti del soggiorno, perché Il giallo in generale simboleggia la spiritualità, il rapporto con gli altri e la luminosità della luce del sole. È perfetto ad esempio anche in cucina; Il colore giallo è uno dei tre colori primari sottrattivi, insieme con il ciano ed il magenta.
  • Il viola in cromoterapia viene utilizzato per calmare i disturbi nervosi e l’irritazione. Ma anche il viola stimola la creatività e allevia il mal di testa, secondo uno studio il viola rimane il colore meno adatto per le camere di riposo.
  • Il rosso è un colore che stimola il sistema nervoso centrale, aumentando il battito cardiaco, la pressione, e aumenta la produzione di adrenalina che spinge all’azione. Il rosso è un colore che esprime slancio, velocità, potere e gioia, nonché pericolo e passione. Il rosso dona vitalità e migliora la circolazione. Il rosso è generalmente riconosciuto come il colore della passione e in effetti rientra tra quelle tonalità che danno energia agli ambienti.
  • Il rosa è percepito come un colore femminile, e quindi darà un’idea di romanticismo e sensibilità. Il colore rosa è da sempre simbolo di garbo e delicatezza, oggi molto usato nelle sue molteplici gradazioni per arredare gli ambienti di casa, ma anche per pitturare le pareti.
  • Il color beige è un colore neutro che si mette in mostra per le molteplici sfumature sia in chiaro che in scuro, ideale per arredare i propri ambienti con garbo, ricercatezza ed eleganza.
  • Il color tortora si contraddistingue per la sua forte personalità e la sua raffinata eleganza. Il color tortora, che prende il nome dal colore del piumaggio delle tortore, e da qualche tempo è entrato nelle nostre case per affermarsi come tonalità neutra per eccellenza, insieme al bianco ed al grigio.
  • Il grigio è un colore che permette di creare ambientazioni rilassanti ed accoglienti. L’importante è scegliere con cura la giusta tonalità per evitare che lo spazio diventi cupo o piatto.
  • Un colore invece da evitare è il nero, in quanto genera emozioni negative e viene associato al lutto o ad eventi poco piacevoli.

Alcune idee per le pareti bicolore

Decorare le stanze della propria casa non è mai stato così divertente ed originale grazie al nuovo trend di tinteggiare le pareti di due colori diversi. C’è chi preferisce le pareti bianche e chi ama i colori vivaci, ma da oggi c’è l’imbarazzo della scelta, infatti ci sono tantissime altre tonalità che stanno bene insieme e che possono essere prese in considerazione per dipingere due pareti diverse in una stessa stanza.

Come dipingere una stanza di due colori

Per ogni stanza di casa di solito i protagonisti sono i colori neutri: il bianco, il grigio, il beige e il tortora sono quelli prediletti. Abbinando due tonalità neutre si dona all’ambiente un effetto rilassante, ma allo stesso tempo raffinato ed elegante. Ma anche si può scegliere tra diverse tantissime tonalità. Scegliere i colori per una stanza già ammobiliata non è mai semplice...

Ovviamente bisogna scegliere i colori a seconda degli arredi, della pavimentazione e della sua funzionalità, ma le ipotesi di cromia e di applicazione sono molteplici e quindi trovare la soluzione sarà facile. Si può scegliere sia un colore che crei contrasti, che accordi. Per quanto riguarda una stanza si tende preferire colori tenui, anche se in alcuni casi c’è chi opta per dipingere tutte le pareti bianche e una sola colorata, in modo da dare luce alla camera. Spesso la parete diversa è quella di fronte della parete di color neutro. Le combinazioni di colori sono infinite. Si può scegliere un colore chiaro e uno scuro per evidenziare il contrasto cromatico. Se invece si preferisce mettere in evidenza solo un angolo della stanza, è consigliabile utilizzare il doppio colore solo per la parete vicina.

Colori Pareti e abbinamenti

I colori più scuri non vengono mai utilizzati per il soffitto, perché farebbero sembrare l’ambiente più basso e largo. Se, però, la stanza ha un soffitto molto alto si può optare per tonalità scure come il nero o il marrone. Per quanto riguarda i Colori Pareti forti, essi sono consigliabili anche in appartamenti moderni. Spesso si sceglie di tinteggiare le pareti con due colori forti, in modo da regalare alla stanza più carattere e personalità. Un altro trend è quello di intervenire in modo irregolare o focalizzato su un singolo volume come una colonna o una nicchia.

Commenti