Colori per Pareti

Adesso esiste un’ampia gamma di Colori per Pareti così che, quando si decide di rinnovare l’aspetto della propria casa dandole un tocco cromatico differente, solitamente ci si trova in difficoltà nel dover scegliere tra l’una o l’altra. Dai vediamo insieme come scegliere non solo il colore giusto per tinteggiare casa, ma anche quali tipologie di vernice sono adatte ai vari ambienti.

Tipologie di vernice per pareti




Sicché il primo passo sarà scegliere la giusta tipologia di pittura per ciascuna stanza, in base anche alle proprie esigenze e abitudini, e per decidere su quali nuance orientarsi.

Prima di tutto bisogna tenere conto delle caratteristiche delle pareti sulle quali verrà applicato il colore.

Non tutte le tipologie di vernice sono perfette per qualsiasi stanza e questo per il differente grado di umidità di ciascuna.

Le tipologie di Colori per Pareti interne sono:

  • La pittura antimuffa: evita lo sbalzo termico impedendo la condensa e la formazione di muffa, è adatta a tutte le stanze, soprattutto a quelle esposte a maggiore formazione di umidità;
  • La pittura traspirante: permette alle pareti di non trattenere l’umidità e favorisce la fuoriuscita di condensa. E’ consigliata soprattutto per le stanze più umide, come bagno e cucina;
  • La pittura lavabile: resistente a piccoli ritocchi di pulizia a secco (quindi con uno straccio asciutto e senza acqua), è perfetta per le stanze da bambini;
  • La pittura con smalto murale: difficile da applicare perché richiede una stesura uniforme e continuativa, è lavabile anche con la spugna bagnata, quindi ottima per la camera dei bambini e per le zone della cucina accanto al piano cottura.

Alcuni consigli come meglio abbinare Colori per Pareti con i mobili

Consigli e suggerimenti per abbinare Colori per Pareti ai mobili della tua casa e ottenere un ambiente perfettamente coordinato, come piace a te.

Se hai deciso di tinteggiare le tue stanze, sappi che l’abbinamento dei Colori per Pareti ai mobili è un importante aspetto di cui tenere conto. Non solo è importante l’aspetto puramente cromatico, ma anche quello stilistico.

Inoltre, anche i materiali con cui sono realizzati i tuoi mobili possono creare effetti diversi.

Vediamo, allora, come abbinare Colori per Pareti ai mobili e di quali elementi tenere conto.

L’abbinamento dei Colori per Pareti: ecco a cosa fare attenzione

Il primo elemento a cui fare attenzione nella scelta dei Colori per Pareti riguarda l’insieme estetico delle tue stanze, ovvero il colpo d’occhio generale...

Qual è lo stile prevalente e quali sono gli elementi d’arredo che più spiccano. Dopo analizza gli aspetti stilistici e le loro motivazioni: perché hai scelto un certo tipo di arredamento? Inoltre, devi sempre avere il gusto personale. Se è la tua casa, sei tu la prima persona a cui deve piacere e ti deve rappresentare.

Per aiutarti nella scelta dei colori, utilizza una tabella di abbinamento colori: se ne trovano facilmente anche sul web e suggeriscono gli accostamenti cromatici. Considera che spesso un abbinamento che sulla carta ci pare funzionare, dal vivo potrebbe rivelarsi molto diverso a causa delle mutate dimensioni.

Infine, osserva i materiali: ogni tipo di legno ha caratteristiche sue proprie che incidono sugli abbinamenti e sulla loro riuscita.

Vediamo quali sono gli accostamenti più belli e come abbinare i Colori per Pareti.

L’abbinamento dei Colori per Pareti ai mobili in noce

I mobili in noce in una stanza rappresentano l’elemento di maggior attenzione. Il legno di noce, oltre ad avere un colore che varia dalle sfumature più scure a quelle più rossicce, presenta venature di incommensurabile bellezza che fanno già di per sé arredamento.


Per questo motivo i colori delle pareti da abbinare non devono essere troppo decisi né monopolizzare l’attenzione: il bianco, il beige e il giallo chiaro sono i colori che meglio fanno risplendere la bellezza dei mobili in noce.

L’abbinamento dei Colori per Pareti ai mobili in ciliegio

Il ciliegio che un legno abbastanza pregiato nella produzione dei mobili. Ha una colorazione calda con nuances che tendono fino al rossiccio. Oltre a una tinteggiatura nel classico bianco, che sottolinea l’eleganza dei mobili in ciliegio, si possono pensare abbinamenti più fantasiosi e moderni. In particolare, i colori caldi come il rosso, l’arancione e l’ocra, donano personalità e stile a questo tipo di legno, dando un allure etnica all’ambiente.

Non male anche l’abbinamento con il verde chiaro, a condizione che sia una tonalità con personalità.

L’abbinamento dei Colori per Pareti ai mobili in arte povera

Abbinare i mobili e le pareti è fondamentale, così come lo è successivamente la scelta delle tende, dei tessuti e di altri accessori.

Ad esempio, se casa tua è arredata con mobili in arte povera, hai diverse soluzioni da vagliare, l'importante è che tu sia predisposto a osare un po' di più, abbandonando la tradizione e sperimentando.

Vediamo insieme tre ipotesi per abbinare mobili in arte povera e Colore per Pareti, senza essere noiosi e obsoleti.

Parete grigia e mobili bianchi

Un'accoppiata vincente, che conserva l'effetto total white dell'arredamento, riuscendo, nel contempo, a spezzare lo sguardo e creare profondità.

Per dare ancora maggiore slancio all'ambiente, puoi lavorare sui dettagli dei mobili, aggiungendo delle maniglie cromate o in argento invecchiato, che sono anche molto eleganti.

Se vuoi proprio osare, invece, inserisci nella stanza un bel mobile in foglia argento, e lascerai tutti a bocca aperta.

Parete a righe

Per creare dinamismo e profondità, soprattutto in stanze di dimensioni esigue, si consiglia di lavorare sulle righe verticali, in particolare in camera da letto, sfruttando la parete alle spalle del letto.

Una parete con righe bianche e tortora, ad esempio, si abbina alla perfezione con i mobili in arte povera, sia nella versione più classica, quindi in noce, sia in versioni più "moderne", bianchi, quasi shabby chic.



Commenti