Come Preparare le Pareti per la Tinteggiatura: Tutti i Consigli

 

Preparare le pareti alla tinteggiatura: carteggiatura, stuccatura o rimozione di carta da parati, tutte operazioni attuabili facilmente.

Prima di tinteggiare casa: come preparare le pareti


La tinteggiatura delle pareti è uno di quei lavoretti che si possono fare anche da soli. Ma prima di pitturare una parete è fondamentale che essa sia adeguatamente preparata, pulita, omogenea e ben asciutta. La preparazione è costituita da una serie di operazioni preliminari.
Questo tipo di lavoro produce molta sporcizia, per cui è necessario spostare tutti i mobili in un'altra stanza o almeno raggrupparli al centro e ricoprirli con teli di plastica. Dovrai anche togliere le tende e proteggere i pavimenti con fogli di plastica, vecchi giornali o appositi tappetini adatti allo scopo. Occorre staccare la corrente elettrica, smontare le placche degli interruttori e delle prese, provvedendo a ricoprirli con nastro di carta per proteggerli dai successivi trattamenti.

Preparare le pareti


Carteggiare muro prima della tinteggiatura


Naturalmente, la preparazione all'imbiancatura delle pareti varia a seconda dello stato oggettivo delle superfici parietali. Nel caso di muri nuovi, con intonaco applicato da poco, in genere non è necessario effettuare particolari trattamenti. Tuttavia, può capitare che in fase di essiccazione si formino cristalli salini che assumono l'aspetto di polvere bianca. In questo caso è necessario spazzolare bene la superficie fino a quando non risulti perfettamente pulita.

Se, invece, analizzando la superficie murale risultassero parti ruvide, bisogna carteggiarle con carta vetrata a grana fine. Per questo tipo di superficie sono ideali le idropitture che lasciano traspirare il muro. Se invece si preferisce utilizzare un prodotto impermeabile, smalto o tappezzeria, bisognerà aspettare almeno 3 mesi dall'intonacatura. Nella maggior parte dei casi ci si trova a dover trattare pareti esistenti già tinteggiate: in tal caso è sufficiente pulire bene la superficie prima di tinteggiarla, ma solo dopo aver eliminato l'eventuale muffa e stuccato le crepe.
Se la tinteggiatura esistente è di tipo ruvido andrà completamente asportata con l'apposito attrezzo a vapore o con uno sverniciatore chimico.

Preparare le pareti


Attrezzatura per la preparazione all'imbiancatura delle pareti


Prima di accingersi alla preparazione per una nuova tinteggiatura, è opportuno assicurarsi di avere a disposizione tutto l'occorrente:


- per lavare le pareti, una spugna o un panno, meglio una spazzola per le superfici ruvide;
- detersivo o sapone per rimuovere sporco e grasso;
- carta vetrata da usare bagnata sulle superfici tinteggiate e asciutta su quelle ruvide;
- uno sverniciatore per le superfici ruvide;
- un liquido per staccare i parati;
- uno staccaparati a vapore che si può anche noleggiare;
- una spatola larga per raschiare sia carta che vernici;
- una spazzola metallica dura per intaccare i parati e renderne più semplice il distacco;
- stucco per riempire crepe e fessure;
- una spatola a lama larga e una a lama più stretta per stuccare;
- un pennello pulito per spolverare e svuotare crepe;
- un preparato antimuffa o semplice candeggina per rimuovere le macchie di muffa.

 

Rimozione di tinteggiature prima di ridipingere


Per lavare le pareti tinteggiate, si può adoperare un panno morbido imbevuto con una soluzione di acqua calda e sapone o detersivo in polvere. Si procede partendo dal soffitto e per i muri, dal basso verso l'alto. Si sciacqua poi sempre con acqua calda e si lascia asciugare. Se la parete è verniciata a smalto, va anche carteggiata con carta a grana fine.

Le pitture a rilievo possono essere rimosse anche utilizzando l'utensile a vapore che si usa per staccare i parati. In questo modo, la pittura si ammorbidisce e può essere staccata come se fosse tappezzeria.
Esistono anche sverniciatori appositi per queste pitture. Vanno applicati con un pennello piatto e lasciati asciugare, dopodiché la vernice può essere asportata con una spatola morbida. Successivamente la parete va sciacquata con acqua fredda.
Per rimuovere pitture a tempera, occorre lavare le pareti con acqua calda, usando una spazzola a setole dure e cambiando l'acqua ogni volta che si fa torbida. Bisogna sciacquare sempre con acqua calda. Poi si potrà carteggiare con carta vetrata a grana fine e passare una mano di fissativo, prima di tinteggiare finalmente le superfici murali.

Se le pareti sono molto rovinate, può rendersi necessario utilizzare degli appositi sverniciatori o anche idropulitrici professionali noleggiabili.


Preparare le pareti

Stuccatura di crepe e fori prima di imbiancare casa


Nel caso in cui sussistano crepe e fori, vanno ben stuccati prima di procedere alla tinteggiatura. Si raschiano le zone danneggiate, in modo da asportare tutte le parti che tendono a staccarsi. Quindi si spolvera con un pennello la crepa, si procede a carteggiare e inumidire in modo che non risulti troppo asciutta, magari usando un vaporizzatore. A questo punto, si applica lo stucco con una spatola, prima con movimenti trasversali alla crepa e poi in senso inverso. Se la crepa è profonda, la stuccatura va ripetuta più volte, avendo cura ogni volta che lo stato precedente sia ben asciutto.

Nell'ultimo passaggio è meglio abbondare con lo strato, poiché, a essiccazione avvenuta, se esso risulterà eccessivo, potrà sempre essere carteggiato fino a ottenere una superficie perfettamente liscia.
Le zone stuccate di recente tendono ad assorbire più pittura delle altre e ad assumere un colorito grigiastro. Per ovviare a questo inconveniente, si può passare prima uno strato di isolante oppure un paio di mani della stessa pittura che si userà per l'intera parete.


Rimozione di carta da parati prima di dipingere casa


L'asportazione della tappezzeria può avvenire soltanto bagnandola completamente in modo che il collante si sciolga. Questo lavoro produce molta sporcizia, quindi è consigliabile munirsi di pattumiera o sacchi per la spazzatura.
Si può usare una spugna o un vecchio pennello per bagnare la parete con acqua calda e liquido stacca-parati. Meglio ancora se si dispone dello specifico attrezzo stacca parati a vapore.

Si infila quindi la spatola in una giuntura dei parati per poterli staccare, avendo cura di non scalfire il muro. È bene non insistere sui punti più tenaci: sarà opportuno bagnarli nuovamente finché sarà più facile staccare le strisce di carta da parati.

Nel caso delle tappezzerie lavabili, invece, poiché idrorepellenti, bisognerà intaccarle in alcuni punti, per permettere al liquido stacca parati di penetrare nelle parti sottostanti. Si può usare a questo scopo una spazzola di ferro, ma facendo attenzione a non scalfire il muro.
Le tappezzerie viniliche sono composte invece di due strati. Quello superiore si stacca semplicemente usando l'unghia e tirandolo da un angolo a pavimento.

Lo strato inferiore, invece, se è in ottime condizioni, può essere addirittura tinteggiato direttamente.
Ad ogni modo, la soluzione più professionale è sempre quella di rimuovere tutto. I residui di carta rimasti attaccati vanno rimossi con carta vetrata a grana grossa.

Per rimuovere, invece, i residui di colla, si lava il muro con acqua e detersivo, si carteggia con carta vetrata a grana fine e poi si spolvera, prima di passare il fissativo e l'idonea pittura per pareti interne.

Preparare le pareti

Ultime indicazioni

Ad ogni modo, ti ricordiamo sempre che la professionalità non si improvvisa! 

Se hai dubbi e/o un contesto particolare da affrontare ritienici a disposizione per valutare insieme il da farsi. L’importante è raggiungere il risultato che hai in mente. 

Imbianchino Roma. Imbiancatura e Decorazioni Pittoriche per la Tua Casa e Ufficio è un sito di Easy Service Solutions ed è il tuo CENTRO di COMPETENZA preferito, ricordatelo! 

Se ti è piaciuto quanto letto sin qui, saprai certamente apprezzare anche questo articolo

Se vuoi sapere di più sul modo migliore per preparare le pareti per la tinteggiatura, se desideri un supporto per le tue scelte o se devi far fronte a una circostanza particolare, non esitare a contattarci. 

Oppure chiedi un preventivo gratuito e valuta insieme ai nostri esperti la soluzione migliore per la tua casa. Puoi usare l’apposito modulo di contatto o anche lasciare un commento sul Blog. Ti risponderemo il prima possibile. 

Ti invitiamo a far conoscere il nostro lavoro, a condividerlo sui social network mediante i pulsanti appositi e a lasciare il tuo “mi piace” sulla nostra pagina facebook

Per informazioni puoi addirittura chattare con noi cliccando qui.

Commenti

Imbianchino Roma

Imbianchino Roma offre una vasta gamma di servizi di ristrutturazione e decorazione per la tua casa, appartamento, ufficio o negozio. Se hai intenzione di ritinteggiare gli interni o esterni, rifare le facciate esterne, verniciare le ringhiere dei balconi o le inferriate, oppure ripassare le porte e finestre in legno, siamo qui per aiutarti. Inoltre, se hai visto una pittura decorativa che ti piace in un negozio e desideri averla anche nella tua casa, possiamo realizzare il tuo desiderio. La nostra squadra è composta da Pittori Edili specializzati in diverse aree delle ristrutturazioni edili. Abbiamo muratori esperti, imbianchini e decoratori di pareti, idraulici ed elettricisti competenti, parquettisti e arrotatori professionisti. Lavoriamo con grande serietà e precisione, con l'obiettivo principale di garantire la massima soddisfazione ai nostri clienti. Oltre ai servizi di pittura e decorazione, offriamo anche lavori di ristrutturazione interna completa. Possiamo occuparci del rifacimento di un bagno, dell'impianto idraulico, del sistema di riscaldamento, dell'impianto elettrico e di altre ristrutturazioni complete per qualsiasi tipo di immobile. Se stai cercando un Imbianchino a Roma affidabile e competente per i tuoi progetti di pittura edile, sei nel posto giusto. Siamo pronti a offrirti i nostri servizi con la massima qualità e dedizione, per rendere la tua casa, appartamento, ufficio o negozio un luogo accogliente e soddisfacente.

Il momento ideale per rifare le imbiancature interne della tua casa

Se le pareti della tua casa sembrano invecchiate e desideri dar loro un aspetto fresco con una nuova mano di imbiancatura o desideri aggiungere nuovi colori per un aspetto moderno, la squadra di Imbianchino Roma fatta da imbianchini esperti a Roma sarà al tuo fianco in ogni fase del progetto. Ci occuperemo di tutto, dalla selezione del colore ideale all'effettiva realizzazione del tuo progetto, garantendo la massima qualità di lavorazione e rispettando al massimo la tua casa. Aggiungere nuova bellezza e valore alla tua casa attraverso la pittura delle pareti sarà un processo svolto con grande professionalità e attenzione da parte nostra.

Che tipi di imbiancature e che materiali per tinteggiature usa Imbianchino Roma?

Ecco una lista dei principali tipi di imbiancature, tinteggiature e verniciature che utilizziamo comunemente a Roma e nei dintorni:

Imbiancature interne:

Imbiancatura a pittura semilavabile: traspirante e antibatterica.
Imbiancatura a pittura lavabile: traspirante e idrorepellente.

Imbiancature esterne:

Imbiancatura a pittura silossanica: idrorepellente.
Imbiancatura con pittura al quarzo.

Imbiancature risolutive:

Imbiancatura a pittura coprifumo.
Imbiancature a pittura antimuffa, anticondensa e termoisolante.

Verniciature:

Verniciature su legno.
Verniciature su ferro.

Imbianchino Roma in grado di offrire una vasta gamma di soluzioni per imbiancare, tinteggiare e verniciare i diversi tipi di superfici, sia interne che esterne. Ogni tipo di imbiancatura e verniciatura ha le sue caratteristiche specifiche per garantire risultati duraturi e di alta qualità.

Le pitture decorative più popolari richieste dai nostri clienti a Roma

Ecco di seguito le principali pitture decorative che abbiamo applicato sulle pareti delle abitazioni e negozi dei nostri clienti a Roma e Provincia:
  • Velatura classica
  • Velatura silossanica, idrorepellente
  • Velatura perlescente
  • Velatura iridescente, riflessi metallici: oro, argento, bronzo, rame, ferro battuto, ecc.
  • Pittura effetto metallo grezzo: oro, argento, bronzo, rame, ardesia, ecc.
  • Pittura spugnato
  • Pittura tamponato a mettere
  • Pittura tamponato a levare
Clicca qui sotto per vedere il nostro prezzo indicativo, al metro quadro, per la realizzazione delle imbiancature a Roma: Prezzi Imbianchino Roma

Quali sono i decorativi a stucco spatolato che Imbianchino Roma realizza?

Elenchiamo di seguito le principali decorazioni a stucco spatolato che abbiamo applicato sulle pareti delle abitazioni e negozi dei nostri clienti a Roma e Provincia:
  • Stucco veneziano
  • Spatolato
  • Stucco antico
  • Marmorino
  • Pietra spaccata
Queste tecniche, che provengono dalla cultura veneziana, creano l'effetto marmo o pietra, offrendo una vasta gamma di aspetti lucidi, semi-lucidi e opachi in un'infinità di colori e tonalità.

I prodotti utilizzati sono naturali, ecologici e minerali, con un'ottima traspirabilità. Sono realizzati con calce spenta, polvere di marmo, oli e resine vegetali e colorati con ossidi e terre naturali. Questi materiali offrono risultati cromatici eccezionali, una bellezza duratura nel tempo e una grande resistenza.

Queste decorazioni a stucco spatolato sono state applicate con maestria sulle pareti delle abitazioni e dei negozi dei nostri clienti, aggiungendo un tocco di eleganza e raffinatezza agli ambienti.