Vernici Antimuffa: Cosa Sono, Come Funzionano e Si Usano? La Guida Definitiva!

Il problema delle muffe investe quasi ogni edificio ed è fra i più insidiosi perché le macchie nere e verdastre che rovinano le pareti spesso fino a causare il distacco dell’intonaco, tendono a radicarsi e a presentarsi periodicamente se la superficie non è stata opportunamente trattata con una vernice apposita, la cosiddetta pittura antimuffa.

In commercio ci sono comunque molte vernici a largo spettro in grado di tenere a bada ilproblema.

Vernici antimuffe


Cosa sono le muffe?

Questo tipo di pitture sono formulate chimicamente per impedire alle muffe di attecchire, pur mantenendo il massimo grado di sicurezza per le persone, una volta seccate, e per gli operatori che le devono applicare.

Le muffe sono agenti patogeni della famiglia dei funghi: si sviluppano nei muri in condizioni particolari e si manifestano come macchie nere o verdastre. Se ne trovano anche di rosse e azzurre, oltre che con tonalità del giallo e del grigio.

Il contatto con le spore della muffa è considerato molto rischioso perché sono in grado di attecchire nel sistema respiratorio e causare delle infezioni anche molto gravi.

Chi si trova in contatto con le spore è a rischio di reazioni allergiche, con conseguenze anche permanenti.

Vernici antimuffe


Dove possiamo trovare le muffe?

Le zone più a rischio, di solito, sono le cucine, il bagno e gli sgabuzzini, ma anche i sottoscala.

Prima di affrontare direttamente il trattamento chimico tramite la verniciatura, conviene cercare di capire quali sono le condizioni favorevoli allo sviluppo di questo tipo di infestanti.

Uno scarso isolamento termico: se per esempio le pareti sono incapaci di trattenere il calore e di creare una barriera verso ambienti a temperatura differente.

Prima di verniciare con antimuffa un ambiente è quindi necessario verificare che si possa considerare termicamente isolato, perché altrimenti la vernice avrebbe un effetto solo temporaneo, se non addirittura di staccarsi dall’intonaco

Le infiltrazioni di acqua: spesso nelle pareti si trovano tubature difettose e ci sono infiltrazioni soprattutto dal tetto e dal sottotetto. L’acqua filtra e tende a impregnare l’intonaco e il cemento.

L’umidità di risalita: è un problema analogo al precedente che si manifesta, però, a causa di un cattivo isolamento delle fondamenta, per cui ci sono punti in cui queste sono a stretto contatto con zone fortemente umide del terreno.

Trattandosi di zone molto importanti di un edificio, la presenza di fenomeni del genere potrebbe implicare il rischio di cedimenti strutturali.

Umidità di ristagno: le case sono spesso piene di umidità non smaltita per tutta una serie di motivi, per lo più legati alla scarsità di circolazione di aria negli ambienti.

Quali sono le conseguenze delle muffe per le case?

Un edificio nel quale si manifesta la presenza di muffa può andare incontro a molti problemi:

corrosione dell’intonaco

indebolimento del muro e del cemento

danni estetici a carico delle pareti

sollevamento delle piastrelle e loro distacco

danni a pavimenti e battiscopa

presenza di un cattivo odore persistente che non si riesce a eliminare o mitigare

Quali sono le conseguenze delle muffe per le persone?

Alcune conseguenze riguardano la salute perché le muffe sono spesso pericolosi agenti patogeni e creano indirettamente situazioni adatte per altre problematiche.

I problemi più diffusi sono:

Reazioni allergiche a livello dell’epidermide, come sfoghi e pruriti.

Disturbi agli occhi: congiuntivite, rossore e una eccessiva lacrimazione.

Reazioni allergiche del sistema respiratorio con raffreddore cronico, starnuti e tosse secca, ma anche sinusite e tonsillite.

Disfunzioni respiratorie, insufficienza respiratoria, bronchite a rischio di cronicizzazione, pleuriti, bronchioliti, polmoniti batteriche, asma bronchiale e broncospasmo.

Vernici antimuffe


Come si evitano le muffe?

Per evitare la formazione di muffe in casa si devono seguire alcune semplici regole:

Un frequente arieggiamento degli ambienti.

La manutenzione degli infissi e la loro eventuale sostituzione.

Una coibentazione.

Una sanificazione a mezzo vernici antimuffa per impedire le successive fioriture.

Che cosa sono le vernici antimuffa?

Si tratta di una tipologia specifica di vernici, regolamentate dalla norma UE n° 528/2012 e nella cui formulazione sono presenti principi tossici per le muffe, ma non direttamente pericolosi per l’uomo.

Le vernici antimuffa vengono suddivise in due tipi principali:

Le vernici lavabili che possono essere pulite con detergenti di uso comune, sono molto diffuse nelle applicazioni destinate alle cucine e ai bagni.

Le pitture antimuffa all’acqua. Opache e coprenti, destinate a muri interni ed esterni.

Come si applicano le vernici?

La modalità di applicazione delle vernici antimuffa è identica a quella delle normali vernici e si possono usare sia il pennello che il rullo.

Nell’applicazione delle vernici antimuffa servono comunque alcuni accorgimenti di buon senso.

Per preparare il muro si deve utilizzare un prodotto antimuffa da distribuire sulla parete. Durante l’applicazione della vernice è opportuno proteggersi con mascherine, guanti e occhiali per evitare che la vernice possa giungere a contatto con la pelle e le mucose.

Quale è la resa delle vernici?

Trattandosi di vernici destinate ad essere applicate in strati spessi, la loro resa è un po’ inferiore rispetto alle vernici ordinarie: 2,5 kg per 3,5 mq.

C’è da dire però che il trattamento antimuffa è sostanzialmente locale, cioè si usano solo dove serve.

Come si smaltiscono le vernici?

Sia le vernici antimuffa che quelle ordinarie seguono un disciplinare apposito per lo smaltimento. Le normative europee recepite in Italia consentono lo smaltimento delle vernici esauste e dei residui solo in strutture che siano certificate per la loro raccolta, lo stoccaggio ed eventualmente il trattamento.

In ogni caso non si devono mai conferire i residui di vernice e persino i barattoli che la contenevano insieme ai rifiuti urbani leggeri o a quelli residui, perché il rischio di contaminazione ambientale è sicuro e si può incappare anche in sanzioni amministrative pesanti.

Vernici antimuffe


Ultime indicazioni 

Ad ogni modo, ti ricordiamo sempre che la professionalità non si improvvisa! 

Se hai dubbi e/o un contesto particolare da affrontare ritienici a disposizione per valutare insieme il da farsi. L’importante è raggiungere il risultato che hai in mente. 

Imbianchino Roma. Imbiancatura e Decorazioni Pittoriche per la Tua Casa e Ufficio è un sito di Easy Service Solutions ed è il tuo CENTRO di COMPETENZA preferito, ricordatelo! 

Se ti è piaciuto quanto letto sin qui, saprai certamente apprezzare anche questo articolo

Se vuoi sapere di più sulle vernici antimuffa, se desideri un supporto per le tue scelte o se devi far fronte a una circostanza particolare, non esitare a contattarci. 

Oppure chiedi un preventivo gratuito e valuta insieme ai nostri esperti la soluzione migliore per la tua casa. Puoi usare l’apposito modulo di contatto o anche lasciare un commento sul Blog. Ti risponderemo il prima possibile.

Ti invitiamo a far conoscere il nostro lavoro, a condividerlo sui social network mediante i pulsanti appositi e a lasciare il tuo “mi piace” sulla nostra pagina facebook

Per informazioni puoi addirittura chattare con noi cliccando qui.

Commenti